Consiglio Nazionale delle Ricerche
Dipartimento per i Servizi Tecnici e di Supporto
Servizio III

Circolare n. 1/2002

Pos. 300.8 - Prot. N. 1855525

Roma, 6 febbraio 2002

A tutti i Dirigenti e Direttori
delle Unità Organiche e Strutture del CNR
LORO SEDI

Oggetto: Assistenza fiscale ai dipendenti del Consiglio Nazionale delle Ricerche – anno 2002.

Al fine di consentire ai dipendenti CNR l’effettuazione degli adempimenti concernenti l’assistenza fiscale per l’anno 2002, nei tempi e con le modalità stabilite dalla normativa vigente, si allega alla presente circolare lo scadenzario delle attività alle quali sono obbligati i dipendenti, il CNR ed i CAF. Come ogni anno, tale scadenzario ha lo scopo di fornire a ciascun dipendente una corretta ed agevole guida operativa dei principali adempimenti da svolgere e le relative scadenze (All. 1).

Si ricorda che già dal 1999, con la riforma della disciplina dei centri di assistenza fiscale, ed in particolare con l’abrogazione di numerosi commi dell'art. 78 della legge 30 dicembre 1991, n. 413 è stata esclusa la possibilità ai sostituti d’imposta di stipulare convenzioni con uno o più di tali Centri. Il CNR, pertanto, anche per l’anno 2002, non potrà stipulare alcuna convenzione con un C.A.F..

Inoltre, secondo le disposizioni vigenti, i sostituti d’imposta, che erogano i redditi di lavoro dipendente ed assimilati al lavoro dipendente, hanno la facoltà e non l’obbligo di prestare assistenza fiscale nei confronti dei propri dipendenti.

Pertanto, il CNR anche per l’anno 2002:

  1. non presterà assistenza fiscale "diretta" nei confronti dei propri dipendenti, non essendo strutturalmente dotato di risorse tecniche ed umane in grado di gestire direttamente le attività in oggetto;
  2. consentirà, comunque, ai centri di assistenza fiscale l’accesso presso la sede centrale e le strutture di ricerca al solo fine di agevolare le attività di raccolta degli atti e dei documenti necessari all’espletamento dell’assistenza fiscale (elaborazione e predisposizione del modello 730, consegna al dipendente della copia della dichiarazione elaborata e del prospetto di liquidazione delle imposte, comunicazione al sostituto d’imposta del risultato finale delle dichiarazioni stesse, ai fini del conguaglio a credito e a debito in sede di ritenuta d’acconto, inoltro all’Amministrazione Finanziaria della dichiarazione dei redditi dei dipendenti ecc.).

Si fa presente che i CAF suddetti provvederanno autonomamente a contattare le strutture del CNR al fine di comunicare, mediante affissione di appositi avvisi, ai dipendenti le date per la raccolta dei modelli 730 e per la restituzione al dipendente del prospetto di liquidazione modello 730/3.

Ciascun dipendente è comunque libero di rivolgersi personalmente a qualsiasi CAF per la presentazione e l’elaborazione del modello 730 senza, tra l’altro, darne comunicazione al CNR.

Il CNR in qualità di sostituto d’imposta sarà obbligato a tener conto, con le consuete modalità, dei risultati delle dichiarazioni dei redditi elaborate dai centri di assistenza effettuando alle scadenze previste il conguaglio in busta paga delle imposte risultanti a debito o a credito.

I Dirigenti ed i Direttori in indirizzo sono invitati a consegnare a tutto il personale una copia della presente circolare richiamando particolarmente l'attenzione sull’allegato n. 1.

Sarà cura, peraltro, dello scrivente Servizio informare tempestivamente i dipendenti su chiarimenti operativi o modifiche normative "in extremis", che modificano, eventualmente, quanto sopra disposto.

IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO III

 

All. 1: scadenzario e contenuto degli adempimenti del dipendente, dell'Ente e dei C.A.A.F..